Lo sviluppo del framework Rails

Guida alla programmazione con Ruby

Rails è stato sviluppato sulla base dei risultati conseguiti da piattaforme già presenti sul mercato e testate lungamente dagli sviluppatori; si può dire che Rails nasce dall’esigenza di trovare delle soluzioni ai problemi maggiormente riscontrati nell’utilizzo di tali strumenti.

In definitiva diventa una piattaforma indipendente dopo aver affrontato dei problemi reali ed ottenuto delle soluzioni pratiche.

Il legame che esiste tra Rails ed il linguaggio con il quale è stato scritto, cioè Ruby, che come abbiamo visto rappresenta un linguaggio completamente ad oggetti espressivo e potente, risulta praticamente indissolubile, motivo per cui l’utilizzo del framwork Rails con altri linguaggi non ha motivo di esistere.

Lo sviluppo di Rails è stato condotto seguendo in maniera rigida l’architettura MVC (Model-View-Controller) con questo si vuole specificare che un’applicazione web creata attraverso l’utilizzo del framework si basa essenzialmente su tre oggetti:

  • Model
  • View
  • Controller

Vediamo allora di spiegare cosa rappresentano analizzandoli nel dettaglio.

framework rails

Nelle applicazioni web costruite su questa architettura il modello (Model) si compone di classi che possono essere paragonate alle classiche tabelle caratteristi-che dei database. Tali classi derivano da un software chiamato ActiveRecord che dalle tabelle di un database permette di creare degli oggetti; tali oggetti ci consen-tono poi di manipolare i dati senza la necessità di utilizzare codice SQL.

In questo modo il software ActiveRecord rende la maggior parte delle funzioni indispensabili automatiche, e quindi il collegamento ad un database o le relazioni tra le tabelle, divengono semplici utilizzando delle dichiarazioni contenute all’interno del model-lo.

L’oggetto View rappresenta la vista con la quale i dati, acquisiti dal database, vengono presentati all’utilizzatore, nel caso di un’applicazione web sotto forma di pagine html. Attraverso Rails è possibile utilizzare gli stessi oggetti, in diverse pa-gine, come ad esempio menu, banner, costruendo dei template contenenti quindi frammenti di codice richiamati da oggetti.

L’oggetto Controller infine replica agli input forniti dall’utilizzatore, quindi manipola i dati acquisiti attraverso l’oggetto Model e li rende visibili attraverso l’oggetto View. Tale operazione è resa possibile grazie all’utilizzo del browser. Il controller deriva da un software chiamato ActionPack, attraverso il quale vengono forniti i metodi richiesti del browser.

LINK DI APPROFONDIMENTO PER L’ARGOMENTO:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>